chi siamo

Chi siamo
La “Blues Jeans Band” è una solida ed efficiente macchina da blues, forte di una tradizione pluriennale e della lealtà che tiene unito il gruppo come fosse una squadra.

Specialità della casa: arrangiamenti originali ed esecuzioni tradizionali di pezzi classici del blues; “riscaldamento” musicale dei più diversi ambienti – locali, lauree, feste all’aperto, matrimoni; istigazione a ballare; collaborazioni sperimentali d’improvvisazione musica-danza dal vivo.

appuntamenti

Aprile2018

Stiamo registrando il nuovo demo e perfezionando gli arrangiamenti in sala. Saremo presto di nuovo sul palco! Contattaci per un live e segui la nostra pagina Facebook! Clicca per ascoltare il nostro DEMO2018

DEMO2018

la band

Voce – Giulia Sirtori

Giulia Sirtori, detta Giuli, nasce all’inizio dei magici 70’s e dalle elementari alle medie ascolta solo musica italiana, sviluppando piccolissima la passione per generi molto diversi: dai Pooh a Vasco Rossi passando per Rino Gaetano.

Attraversa gli anni ‘80 consolidando un’anima pop-rock,che coltiva nel canto e nello studio della chitarra acustica, puntando prevalentemente su cover di brani di solisti e gruppi inglesi. Continua ad esplorare: dal dark rock alla psichedelia, dall’elettronica al grunge. The Commitments di Alan Parker è, all’inizio degli anni ’90, una specie di “illuminazione”, che la porta ad appassionarsi al Blues e alla musica nera in generale, specialmente alle grandi interpreti femminili: Etta James ,Tina Turner, Billie Holliday, Norah Jones, Beth Hart.

Dopo un periodo di lontananza dalle scene ha deciso di rientrare in pista con la BLUES JEANS BAND. Punta ad innestare sulla solida base del gruppo la sua passione per le mescolanze di generi, portando delle novità “al femminile” al repertorio della band. E chissà che ogni tanto non imbracci anche la chitarra.

BASSO – Massimo Maroncelli

Base ritmica: alta sensibilità. Se vi spingete al centro del ritmo, al centro della musica, di fianco alla percussione, in uno dei due ventricoli del cuore di una vera blues band trovate il basso. Che, soprattutto nel caso della BJB, non è un omino di corta statura, ma un musicista di alta levatura. Massimo, ovvero MAX, che, oltre al cuore, è l’orecchio, la risata, la seconda voce, il fisioterapista e uno dei fondatori del gruppo.

Novate lo vede maturare precocissimamente come musicista eclettico. Dopo aver coltivato il pianoforte, nella sua biografia si legge: “Alle medie, grazie all’insegnante di musica, ebbe il primo contatto con uno strumento a corde con il quale riuscì a non impiccarsi; questo fu la chitarra”.

Il basso appartiene alla storia che venne dopo, quasi come scritto nel destino, un po’ come il blues.

BATTERIA – Alessandro Spiezia

ALEX: un uomo, due bacchette e una pinta di birra.

Dopo un percorso musicale fatto di studi ed esperienze in band dalle espressioni di vario genere, nell’aprile 2015 approda alla BJB. Infiltrato nel gruppo come l’acqua dal tetto, goccia a goccia, è riuscito ad inondare l’ambiente con il suo humour e con il suo ritmo.

Travolge gli spettatori con la sua batteria, spingendoli a muoversi e ballare. Ama chiudere la serata, come tutta la band, con una bella pinta di birra per smorzare la sete e diluire l’adrenalina trasmessa anche al pubblico.

CHITARRA – Enrico Barone

Chi sarà mai questo giovine dall’aria seria e riflessiva? Un sognatore? Un avventuriero? Un viaggiatore? Sì, anche, forse. Ma se aveste presente tutte le foto che abbiamo dovuto scartare per le facce ben poco serie del soggetto, forse vi fareste un’idea più precisa di chi è. Perché ENRY di facce ne fa, soprattutto quando suona e soprattutto quando parte con l’assolo.

Nato in Italia attorno alla metà degli anni ottanta, frutto di un amore postale. Cresciuto a Paderno Dugnano, in quel luogo tra campagna e periferia dove il blues si scioglie nella nebbia e ti entra nelle ossa, il giovine da giovanissimo comincia a frequentare i giri della chitarra classica, entra nel tunnel dal jazz e infine approda alla definitiva dipendenza da B.B.King, da cui tuttora non è riuscito a disintossicarsi.

Amante della natura e della fotografia, gentile con i bambini e con gli animali, Enrico, sotto la barba, è il volto schietto del blues. La sua esperienza passa attraverso vari generi tra cui il funky in un gruppo che compose musica propria fino ad approdare, nella primavera 2004, alla BLUES JEANS BAND, con la quale porta avanti questa nuova esperienza, insieme agli altri componenti del gruppo, mettendo nelle corde tutto ciò che ha da dare, ai suoi compagni di avventura e al pubblico.

SAX storico – Emilio Barbanti

L’aria che attraversa il sax è calda come un pomeriggio d’estate, perché è il respiro dei polmoni e dell’anima di chi lo suona. Oggi (8/7/17) quel respiro ha esalato la sua ultima dolce ma fortissima nota.
La band perde il suo guerriero cuore di ottone, e si stringe in un fortissimo abbraccio alla famiglia, sarai sempre con noi sul palco e in sala prove.

Ciao, Emilio.